IL NUMERO "IN EDICOLA"

INTERVISTA AD ALCUNI AGRICOLTORI COINVOLTI IN UN LUNGIMIRANTE PROGETTO

La nostra eredità di Expo

L’ultima inchiesta del nostro giornale abbiamo voluto dedicarla ad una delle cose che riteniamo più importanti per il futuro: il territorio. Ora che sembra affievolita la fame dei cementificatori per l’eccesso di costruito, senza voler abbassare la guardia, ci piace lasciare che “Il Rile” chiuda con una bella notizia: anche nella nostra zona stanno per iniziare diverse opere che contribuiranno a renderla ancora più verde, opere con vincoli di mantenimento nel tempo che, per diversi anni, ci potranno far stare tranqulli. Sono le opere legate alle ricostruzioni ecologiche compensative di Expo. Vediamo nel dettaglio in cosa consistono.

Leggi l'intero numero in formato PDF (4 Mb).